martedì 23 ottobre 2012

Recensione de "Quando cala il buio" di Massimiliano Bellezza

Oggi voglio parlarvi di un thriller a dir poco spettacolare.
Lo ammetto, sono una romanticona, ma amo moltissimo leggere anche i thriller, ovviamente se scritti bene, perché il thriller deve saperti coinvolgere sin dalle prime pagine, cito alcuni autori che leggo maggiormente, Jeffery Deaver e Michael Connelly.
Quello che vi propongo oggi mi ha davvero stupita, e incollata alle pagine fino alla fine.
Parlo di "Quando cala il buio" di Massimiliano Bellezza, edito dalla Butterfly Edizioni.
Ora vi dico in sintesi di cosa parla, ma ovvio non vi svelerò tutto perché  merita davvero di essere letto.
Maria, Gary, Jason, Steve e Ricky, sono cinque giovanissimi ragazzi che una sera decidono di intrufolarsi in una scuola abbandonata ormai da anni.
Purtroppo non sanno che in quell'edificio, non sono soli, ma all'interno c'è un pazzo e crudele maniaco che incontreranno molto presto.
Jason il più irresponsabile del gruppetto, si allontana da loro ed è proprio il primo a scontrarsi con il maniaco, e sparisce, i suoi amici cominciano a cercarlo pensando che sia una bravata del ragazzo, ma di lì  a poco, si renderanno conto che in quell'edificio non sono soli, e lo sconforto e soprattutto la paura di non riuscire a uscire da quella trappola infernale prenderà il sopravvento su di loro.
Quando cala il buio, mi ha incollata davvero alle pagine, è un thriller ben scritto che ti cattura.
Ultimamente ho letto alcuni, che purtroppo non mi sono piaciuti, io penso che questo genere debba non farti venire sonnolenza, e a me credetemi con alcuni è capitato, invece questo thriller, il sonno me l'ha proprio tolto! Nel senso buono ovvio!
Ho provato l'ansia dei protagonisti, sulla mia pelle, è riuscito a trasmettermi il terrore provato dai giovani ragazzi.
Vi straconsiglio di leggerlo...



Nessun commento:

SCONTRO DA'MORE