venerdì 24 giugno 2011

Il figlio che non vuoi


Il figlio che non vuoi è dentro di me, il suo cuore batte insieme al mio, ed io l'ho sentito da sola, perché tu non c'eri accanto a me, la mia pancia la vedo crescere e finora ha sentito solo le mie carezze, non ha mai sentito la tua mano accarezzarla dolcemente.
Sai dicono che loro sentono tutto, anche lo stato d'animo della mamma, e la cosa che mi dispiace di più è che per colpa tua non riesco a dare tranquillità neanche alla creatura che porto in grembo, non voglio che senta anche lui la sofferenza che mi stai causando tu, tu che non ci vuoi, tu che ci hai negato il tuo amore, tu che hai deciso di lasciarmi sola ad affrontare tutto questo.
Ricorderò sempre il giorno in cui ti ho detto che aspettavo un figlio tuo, mi aspettavo un minimo di felicità, invece nei tuoi occhi ho visto il terrore, ho visto un uomo che davanti alla notizia che sta per diventare padre avrebbe dovuto fare i salti di gioia, invece no, l'unica cosa che hai saputo fare è chiudermi la porta in faccia.
Ricorderò quando nostro figlio nascerà, il giorno in cui gli hai negato la figura di un padre.
Ricorderò purtroppo quando lo guarderò che è tuo, è il figlio dell'uomo che ho amato con tutta me stessa.
Non ti chiedevo molto, solo di starmi vicino, invece hai fatto la cosa più brutta che un uomo possa fare ad una donna, lasciarla sola con un figlio.
Quando nascerà sarò sola, quando crescerà sarò sola, quando lo guarderò mi ricorderò sempre di te, perché nonostante tutto io sono contenta di avere questo figlio, e soprattutto che è figlio tuo.
Spero che non verrai mai a cercarci, perché il giorno che lo farai non so come reagirò, tu ora ci stai negando tutto e io forse ti negherò la stesse cose.
Ormai è mio, ormai saremmo io e lui la nostra famiglia.
Un giorno forse ti perdonerò di tutto il male che mi stai facendo.
Per ora quello che provo per te è odio e non volevo arrivare a tutto questo, non pensavo che un giorno avrei odiato l'uomo che amo.
Ricordati quello che hai fatto, perché io non lo dimenticherò mai.

6 commenti:

Silvia ha detto...

L'amore per un figlio è un amore che resta e dura per sempre, in momenti come questo ad un certo punto bisogna saper dire basta all'odio e riempire di coccole e di amore la nostra creatura, non fargli respirare la tensione, non vivere di ricordi, ma di prospettive per il futuro, anche in due, anche senza di lui, si è comunque una famiglia.

Anonimo ha detto...

Purtroppo l'uomo è vigliacco, ma la donna è forte e sicuramente anche senza un padre sarà un bambino fortunato, perchè avrà una mamma che l'amerà con tutta se stessa, nonostante tutto.

UnLupoinToscana ha detto...

Di fronte alla stronzaggine maschile (e questa è la peggiore di tutte perchè non riguarda solo la coppia) è difficile commentare..........

Costantino ha detto...

Un racconto molto forte,che racchiude orgoglio femminile e amore per il figlio che arriverà.

cooksappe ha detto...

forza! ^^

Poeslandia ha detto...

Questo blog da leggere! Complimenti!
Lisa