giovedì 31 marzo 2011

A mia nonna la bersagliera.


Cara nonna, ti scrivo questa lettera perchè ci sono cose che non sono mai riuscita a dirti e soprattutto perchè so che mi guardi da lassù, e queste parole forse ti arriveranno attraverso i miei pensieri.
A distanza di anni, diventando più matura, ho capito molte cose, che l'odio non si ripaga con l'odio.
Tra di noi non c'è mai stato un ottimo rapporto, ma ho commesso l'errore di ripagarti con la stessa moneta, invece ora mi sono resa conto che forse dovevo volerti bene di più, e dimostrarti che anche io ero speciale  come tutti gli altri nipoti.
Invece ti ho odiato, come tu odiavi me, e credimi i sensi di colpa mi stanno logorando dentro.
Vorrei avertele dette prima queste cose, vorrei averti capita quando mi dicevi cose poco carine, invece no, sono stata una stupida.
Ti chiedo scusa...
E dirti che nonostante tutto mi mancano le nostre litigate.
Di una cosa sono certa, che oggi saresti stata fiera di me, ho realizzato anche se per metà il mio sogno.
Ti voglio bene.

3 commenti:

Costantino ha detto...

Complimenti per il traguardo raggiunto,la presentazione del libro che hai scritto
sarà per te un punto di partenza per tante
soddisfazioni letterarie e non solo.

Antonietta Agostini ha detto...

Grazieeeee Costantino...è la mia prima presentazione...sono agitata ma è una grande soddisfazione per me :D

Il mondo di Rosalba ha detto...

Ciao cara Antonietta...ti capisco...tutti noi commettiamo degli errori...in fondo siamo esseri umani...baci...t.v.b.!