giovedì 2 settembre 2010

Non esistono le mezze verità!


Sapete cosa si prova quando una donna viene tradita?
Anche se non tradita con un'altra donna, ma tradita nella fiducia.
La fiducia di una donna che dopo anni e anni di fidanzamento o matrimonio, e tanta fiducia data al suo uomo riesce a scoprire cose che non vorrebbe scoprire nel peggiore dei modi...indagando!
Io penso che se in una cosa non ci sia nulla di marcio è inutile nasconderla nelle viscere.
La cosa più giusta da fare se non si vuol perdere la fiducia da parte del partner è essere sempre sinceri nel bene e nel male.
E non esistono le mezze verità, quelle non servono a nulla, anzi...
Ogni bugiardo che si rispetti usa sempre la classica scusa "Non te l'ho detto per non litigare" oppure
"Non te l'ho detto perchè non volevo farti stare male per una cosa che in realtà non c'è".
Stronzate...tutte stronzate...
La verità che faccia bene o male va sempre detta, tanto prima o poi tutto viene a galla, specie se un uomo ha accanto una donna abbastanza furba da non farsi passare tutto sotto il naso, ma scova e va fino in fondo a ogni piccolo dubbio che l'assale.
E poi una volta scoperti tutti gli altarini, l'uomo non sa che dire, e cerca di far passare te per quella strana che è andata a indagare su di lui.
Pura follia!
E ditela la verità, che vi costa!

Antonietta Agostini








lunedì 16 agosto 2010

Ricordi di te


Un ricordo di una mattina ormai lontana, una canzone scoperta in un tempo in cui la vita mi ha fatto uno sgambetto, una mattina di cui non si dimentica un solo secondo.
Parole dedicate alla persona e all'emozioni che solo tu hai saputo regalarmi, perchè solo tu hai guardato profondamente dentro quest'anima.
Spero solo di stringerti e perdermi in un abbraccio.
Forse ognuno di noi già paga la colpa di amare chi non ha.
spero di non guarire mai da te.

Vincenzo Agostini




martedì 11 maggio 2010

L'uomo e l'amore



Avete mai provato a chiedere ad un uomo "Sei innamorato di me?"
Sicuramente si...ma scommetto che non tutti hanno risposto "Si tesoro lo sono"...sbaglio?
Credo di no!
Non si sa per quale cavolo di motivo l'uomo non riesce quasi mai ad ammettere una cosa del genere.
Che poi tra l'altro è la cosa più semplice da dire se la si prova davvero!
Per vigliaccheria?
Per paura di ammetterlo?
O forse semplicemente perché l'uomo rispetto alla donna ama molto ma molto di meno?
Forse siamo noi che siamo sbagliate perché ci innamoriamo e non abbiamo paura di dirlo?
Io credo, anzi ne sono certa...che per una donna sia importante sentirselo dire.
Specialmente se è una donna innamorata!
La donna non aspetta altro che sentire pronunciare dal proprio uomo quella bellissima frase "Mi sono innamorato di te"...a volte basta anche sussurrarlo!
Uomo sussurraci amore ... gridalo...gridalo forte con tutta la voce che hai...noi sappiamo ascoltarti!

Antonietta Agostini







lunedì 10 maggio 2010

Appuntamento con l'amore



Cosa fareste se l'amore bussasse alla vostra porta?
Così inaspettatamente... senza preavviso...
Lo lasciate entrare?
O semplicemente per paura continuate a lasciarlo bussare?
Ma se lo lasciassimo bussare senza
aprire...chissà poi quando ritornerà davanti la nostra porta...
Nella vita a volte è meglio saper rischiare, perché se non rischi non saprai mai cosa può accadere di bello.
Io ho sempre rischiato...a volte ho anche sofferto...ma posso
assicurarvelo, quando l'amore ha bussato alla mia porta ho avuto il coraggio di aprirla...e non me ne sono
mai pentita...

Antonietta Agostini









sabato 8 maggio 2010

Cosa fare quando il tuo "presunto" principe azzurro e già di un'altra donna?



Vi è mai capitato dopo anni e anni di ricerca disperata del principe azzurro, di incontrarlo un giorno quasi per caso, lo riconoscete subito, e pensate “è proprio lui quello giusto per me!”
Quello che appena sentite la sua voce diventate come delle cretine che mentre state affrontando una conversazione al telefono con lui, assumete delle vocette così assurde!
Quello che ogni volta che lo guardate negli occhi vi fa sentire le farfalle che svolazzano beate nello stomaco
Quello che quando state con lui diventate come delle statuette di pietra, a tal punto da farvi sentire incapaci di intendere e di volere!
Quello a cui pensate ogni istante della vostra giornata.
Quello che finalmente riuscite a conquistare.
E cominciate ad uscire con lui...e già da subito vi rendete conto che è proprio quello che aspettavate da una vita... e nella vostra piccola testolina ripetete "Evvai, l'anno prossimo mi sposo, metto al mondo come minimo tre figli, una bella casetta in campagna, con tanto di cani che giocano beati con i miei figli..."
Si creeranno dei film nella vostra testa...tanto da riuscire a sentire cantare Mina "E' l'uomo per me, fatto apposta per me, è forte con me e da uomo sa dir, parole d'amor..."
Ma... tutti quei sogni verranno frantumati dalla notizia sconvolgente che prima o poi apprenderete... il vostro "presunto" principe azzurro...è già sposatoooooooooo...
Cosa si fa a questo punto?
Beh secondo me c'è poco da fare, ormai se l'è fregato lei!
Però...
Perché c'è sempre un però...
Potrebbe capitare, che l'uomo a cui tanto ambite possa improvvisamente avere un' illuminazione e scegliere voi...ma credetemi è una cosa praticamente impossibile.
L'uomo già di suo è abbastanza fifone...poi calcolando che se ha una donna accanto con due maroni grossi come un cocomero...pronta a sfilargli anche le mutande se dovesse chiedere un divorzio perché lui si è innamorato di un'altra donna...allora a quel punto l'uomo si fa due conti...e come ogni storia "non" a lieto fine...l'uomo già sposato non affronterebbe mai un divorzio...però...mai dire mai nella vita!
Anche se il mio scetticismo e anche un po' d'esperienza nel campo del "Club degli sposati" posso assicurarvi che mai e poi mai un uomo lascia la propria moglie...forse deve esserci solo una gran botta di culo ( come si dice a Roma).
Mah chissà forse da qualche parte del mondo c'è una donna soddisfatta per aver sfilato il proprio principe azzurro ad un'altra!!!
E allora a questo punto la domanda nasce spontanea...come diavolo si fa a prendersi il proprio principe azzurro se è già di un'altra donna?

Antonietta Agostini








domenica 2 maggio 2010

Due razze mai estinte … in una vita parallela sempre in conflitto tra di loro.



Da secoli e secoli, il genere maschile e il genere femminile,
vivono in un mondo parallelo, dove la loro vera ragione di vita è quella di farsi la guerra!
L’uomo perennemente incazzato con la donna per la storia della costola rubata per fabbricare lei.
E la donna perennemente incazzata con l’uomo perché le rinfaccia la storia della costola sottratta.
Adesso parliamoci chiaro, si faranno anche la guerra, ma l’uno senza l’altro non hanno senso, l’uomo ha bisogno della donna, come la donna ha bisogno dell’uomo.
Per fare cosa vi domanderete?
Beh per esempio l’uomo, senza la donna non può procreare altri piccoli mostri del loro stesso genere!
E la donna senza l’uomo si sentirebbe persa, perché non potrebbe prendersela con qualcuno perché sta per sfornare un esserino chiamato “Uomo” che di generazione in generazione la donna odierà.
Quindi … che mondo sarebbe senza l’uomo e la donna?
Vi è mai capitato di assistere a una lite furibonda fra un uomo e una donna?
Immaginate una tipica giornata fra marito e moglie.
Lei si sveglia, e non si sa per quale motivo, ha già i rodimenti di culo, e gira intorno al marito in attesa che lui commetta qualche piccolo errore, per potersela prendere con qualcuno, anche se innocente davanti ad una corte d’appello.
E il marito preoccupato, cerca di non fare cazzate in giro per casa, per evitare l’esplosione ormonale della moglie.
Perché ammettiamolo, noi donne abbiamo quasi sempre, una dose di ormoni scatenati nel corpo, che non si sa per quale motivo scientifico ci fanno girare i coglioni ogni due secondi!
Ma inevitabilmente, la bomba esplode.
La donna riesce sempre a trovare un pretesto per fregare il marito.
Lascia in giro per casa delle trappole!
È lì pronta.
Lo scruta dietro ogni angolo.
La donna ha gli occhi anche per vedere dietro.
Riesce a vedere cosa sta facendo il marito anche se lei non lo sta guardando!
Ed è lì che aspetta con ansia.
Ripetendosi in quella testolina perfida “Dai tesoro, fallo, tocca qualcosa, rompila, dai fallo per me, lasciati uccidere!”
Ed eccolo lì il fesso della situazione.
La mossa sbagliata e tac … l’apoteosi.
L’allarme anticazzata è saltato!
L’uomo ha commesso qualche cazzata.
È inutile ormai per l’uomo chiedere scusa, perché il danno è fatto!
E sapete qual’ è la classica punizione che subisce l’uomo dopo aver fatto una stronzata?
Non fare l’amore.
Che poi tra l’altro i tempi di punizione (Periodo d’astinenza) varia in base al danno fatto.
Ora mi domando.
Quanto siamo stupide noi donne nel dare quel tipo di punizione?
Perché dando loro il periodo d’astinenza, anche noi rimaniamo fregate.
Ma siamo così orgogliose che anche se moriamo dalla voglia, cascasse il mondo non gliela concediamo la grazia del perdono.
Prendete ora per esempio una donna nella fase mensile delle mestruazioni.
Quanto ci rode il culo quando abbiamo le nostre cosine?
E sapete perché odiamo gli uomini in quel periodo?
Perché loro hanno avuto la grazia divina di non avere le mestruazioni ogni mese, sono come privilegiati.
E noi sfigate, lì a soffrire le pene dell’inferno, mentre l’uomo ci sghignazza dietro, soddisfatto perché lui non soffre!
Siamo due tipi di razze strane vero?
Eh si ragazzi, siamo due razze mai estinte, un po’ complicate da capire, ma credo che sotto sotto se entrambi ci impegnassimo di più, potremmo continuare a vivere civilmente senza scannarci!

Antonietta Agostini








SCONTRO DA'MORE